Ultime notizie

Home / news

Nei primi cinque mesi dell'anno la pubblicità sulla stampa cala del 6%

05 Luglio 2024

Continua il calo della pubblicità sulla stampa. Nei primi cinque mesi dell’anno il fatturato pubblicitario del mezzo stampa ha registrato in generale un decremento del 6% attestandosi a 204 milioni di euro, contro i 217 milioni dell’analogo periodo 2023.

È quanto emerge dai dati dell’Osservatorio Stampa FCP da cui si evince anche che i quotidiani nel loro complesso hanno evidenziato una contrazione del fatturato dell’8,5% mentre i periodici hanno mostrato un lieve andamento positivo con un aumento del fatturato dello 0,3%.

Brusco calo per i quotidiani

A guidare il calo (-8,5%) della pubblicità sui quotidiani nei primi cinque mesi, scesa a 142,8 milioni di euro, è stato soprattutto il crollo della pubblicità Legale, che evidenzia un calo del fatturato del 42,8% continuando a scontare la decisione del Governo di interrompere questo tipo di pubblicità sulla stampa cartacea.

La pubblicità Commerciale nazionale ha evidenziato una flessione annua nei primi cinque mesi del 3,4% e la pubblicità Commerciale locale un calo del 2,3%. In controtendenza la pubblicità Finanziaria con un aumento frazionale dello 0,2% e in calo del 6% quella Classified.

Pubblicità Legale, la FIEG vuole che torni

In un recente intervento il Presidente della FIEG Andrea Riffeser Monti ha detto di essere impegnato a far abrogare la norma che la quale il Governo ha deciso di interrompere la pubblicità legale sulla carta stampata. Ciò ha creato “una situazione assurda: le aste vanno deserte e nessuno sa più niente. Faremo una relazione al Ministro molto precisa - ha osservato Riffeser Monti - in cui dimostreremo che questa norma va a detrimento della trasparenza degli appalti, che è molto importante”.

Al momento dell’introduzione di questa norma la FIEG aveva valutato mancati introiti attorno ai 40-45 milioni di euro l’anno - pari al 12% degli introiti complessivi per l’editoria - che vanno a colpire soprattutto i quotidiani finanziari.

In controtendenza i mensili

Nei primi cinque mesi dell'anno i periodici, nel loro complesso, hanno registrato un aumento del fatturato pubblicitario dello 0,3% a 61,4 milioni, contro i 61,2 milioni dell’analogo periodo 2023.

A fronte della flessione del 3,4% degli investimenti sui settimanali a 30,5 milioni contro 31,6 di un anno prima, quella sui mensili ha registrato un balzo nei primi cinque mesi del 7,2% a 29 milioni di euro, contro i 27 dell’analogo periodo 2023.

Le a ltre periodicità hanno invece registrato un flessione del 26,7% a 1,8 milioni.

Nel 2023 i ricavi dei media - televisione, radio, quotidiani e periodici – hanno raggiunto la cifra di 11,449 miliardi di euro, un livello poco ...
É stato pubblicato sul sito del Dipartimento dell’Informazione e dell’Editoria il secondo elenco degli aventi diritto al Bonus ...
Pesante condanna da parte del Quirinale per una fake news circolata sui social che coinvolge in prima persona il Presidente della Repubblica, Sergio ...
Nel corso dell’assemblea generale della Federazione italiana editori giornali, che si è svolta il 25 giugno scorso, gli editori hanno ...

SNAG - Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai
Codice Fiscale 80108230154
Via San Vito, 24 - 20123 Milano
0286984413
0280298390
@ segreteria@snagnazionale.it

Seguici su: